Progettazione giardini

Ci occupiamo di progettazione giardini

Nella progettazione giardini la scelta delle piante e degli elementi di arredo è dettata da una visione professionale e creativa. Affidandoti al nostro studio di progettazione di Roma o Milano, troverai un team di professionisti, fra i quali un paesaggista e un arredatore di esterni, sempre pronto a seguirti per realizzare il tuo progetto.

Un giardino o uno spazio di verde in città promuove la socialità con le altre persone, l’empatia fra uomo e natura e la salute. Se pensassimo per un attimo a tutti i benefici che i giardini e i parchi ci donano, ci accorgeremmo che essi giocano un ruolo insostituibile nella nostra vita.

Progettazione giardini. Divano e bamboo. Paesaggista Daniele Proietti. Progettazione giardini Milano e Roma.
Il giardino cambia la casa. Un angolo di relax all’ombra dei bamboo.

Obiettivo primario che perseguiamo in ogni nostro lavoro è quello di creare un ambiente armonico che si integri con la casa, le esigenze delle persone e degli animali che vivono il giardino. Un po’ come nella progettazione degli spazi interni.

Nella progettazione degli spazi esterni, anche quelli più piccoli, esiste però una dimensione legata direttamente alle forze della natura, che gli arredatori e gli architetti degli spazi interni e protetti delle case non possono conoscere. Le piante crescono in risposta all’habitat e i materiali si alterano sotto la pressione degli agenti atmosferici.

Il sopralluogo, la stesura del progetto, la realizzazione e la manutenzione di ogni lavoro, seguono dei processi che con il tempo abbiamo canonizzato. Questi processi sono meglio spiegati nella pagina Costi del sito. In questa pagina andremo invece ad approfondire insieme i connotati di un progetto paesaggistico.

Un giardino di design con Ceiba Speciosa. Paesaggista Daniele Proietti. Ornus. Progettazione giardini Milano e Roma
In questo giardino l’elemento dominante è una grande Ceiba speciosa. Sulla destra un’aiuola a ispirazione naturalistica costituita da piante di stipa e verbena tappezzante.

Elementi di progettazione outdoor

Consideriamo il giardino un sistema, dove ogni suo componente, come ad esempio, piante, arredamento e illuminazione, non può e non deve essere pensato singolarmente.

Per questo il nostro lavoro, a partire dalla fase progettuale, prevede un lavoro di squadra, caratterizzato dall’affiancamento costante di un paesaggista e un’arredatore.

Area fuoco con vista sul mare. Il concept si rifà all’idea di un teatro classico sul quale è cresciuta la vegetazione spontanea.
Il 3d di un giardino può aiutare a meglio comprendere la disposizione degli elementi di arredo.

Gli elementi della progettazione verde possono essere divisi in softscape e hardscape. Il primo gruppo comprende le piante e il loro utilizzo architettonico. Il secondo gruppo elementi solidi come l’arredamento, i vasi per le piante e l’illuminazione.

Il softscape: le piante come elementi plasmabili del paesaggio

Le piante rientrano nella categoria anglosassone del softscaping, perché sono elementi duttili del paesaggio, si plasmano all’ambiente e cambiano nel tempo. Gli alberi ad esempio crescono, così un giardino assolato diventa ricco di zone d’ombra. Mentre ogni specie di pianta erbacea può apparire e scomparire seguendo i ritmi che le sono propri.

In un giardino le piante sono forme e volumi che mutano nel tempo, esistono nella mente dell’architetto paesaggista, possono essere utilizzate per comporre uno spazio e suscitare emozioni.

In un giardino le regole del planting design tengono conto dei cambiamenti che le piante hanno nel tempo e non sono quindi mai il risultato dell’improvvisazione. I giardini, anche quelli ispirati alla natura, contengono principi e codici di composizione figli di una secolare e mai interrotta evoluzione storica.

Nella luce accecante del Mar Mediterraneo, sotto un cielo azzurro che sembra tremolare per l’intensità stessa dei raggi del sole, le forze della natura e gli uomini, hanno plasmato una delle flore più ricche del mondo.

Giardino con viale in pietra. Paesaggista Daniele Proietti. Ornus. Progettazione giardini Milano e Roma.
Nei nostri giardini le masse morbide ed evanescenti delle piante perenni, si sposano con il rigore e l’indispensabile equilibrio, patrimonio storico del giardino all’italiana
Progettazione giardini Milano e Roma. Il giardino naturale. Paesaggista Danilo Bitetti. Ornus
Un giardino naturale in stile tropicale.
Aiuola bella tutte le stagioni
Una stessa aiuola, pensata per essere bella in ogni stagione dell’anno.

Fare giardinaggio in modo corretto significa comprendere intimamente i ritmi delle stagioni. Comprendere come le piante si relazionano fra loro in natura, con il caldo, con l’uomo, con l’acqua e infine all’interno di uno spazio abitato.

Le piante hanno sempre ragione.” Daniele Proietti.

l’hardscape: gli elementi solidi del paesaggio

Nell’ambito della progettazione dei giardino ci occupiamo di realizzare anche tutte quelle strutture tipiche dei giardini. Questo può includere gli elementi in muratura, le aree pavimentate, gli elementi di arredo, e anche quelli di illuminazione-

Gli elementi solidi del paesaggio, o hardscape, sono fondamentali perché rendono uno spazio strutturato, fruibile e sicuro. Per un paesaggista l’abbellimento degli spazi non è mai fine a se stesso. Un pavimento per esterni ad esempio ha per lui anche il compito di far drenare l’acqua ed assicurarsi che un cortile rimanga nel tempo un luogo asciutto e piacevole da vivere.

La presenza in Ornus dell’arredatore Salvatore Gagliano. permette di enfatizzare aspetti come lo stile, la comodità e il design. Sempre in linea con gli spazi di cui si dispone.

Abbiamo fra i nostri collaboratori fabbri, muratori ed elettricisti. Siamo inoltre rivenditori diretti di alcuni dei migliori brand di arredamento outdoor e proponiamo prodotti come mobili da giardino, decking, minipiscine, tende e luci per esterni. Grazie a questo riusciamo a portare a termine ogni lavoro offrendo un pacchetto completo di realizzazione, e prezzi competitivi.

Per meglio articolare la nostra vision sull’arredamento e l’illuminazione da abbiamo creato delle pagine apposite dedicate. Per approfondire visita gli spazi web dedicati all’arredo giardino e all’illuminazione.

Alla ricerca di uno stile

In Ornus abbiamo maturato esperienza nella realizzazione di giardini in stili diversi. Giardini ad esempio naturalistici o all’italiana, giapponesi o romantici, ma anche giardini dove con disinvoltura si vanno ad inserire piante da frutto e ortaggi. Utilizzando sempre specie adatte al clima in cui essi sono inseriti e in linea con l’arredamento di cui si dispone.

Un giardino pur essendo un’ambiente artificiale e legato ad un piacere estetico del committente, ha sempre la natura come fonte di ispirazione primaria.

Uno dei principi base da rispettare se si vuole fare giardinaggio con stile, è quello di fare in modo che le comunità di piante formino insiemi leggibili e semplici. La leggibilità di un giardino ne determina l’armonia.

Prato pronto e vialetto in pietra. Paesaggista Daniele Proietti - Danilo Bitetti. Garden design Milano e Roma.
In questo giardino si possono notare le aree di rispetto lasciate sotto i grandi alberi. Secondo i dettami dell’arboricoltura contemporanea.

Perché un paesaggio leggibile risulta più armonico? probabilmente perché per la nostra specie fu più facile in una natura aperta e percorribile trovare degli alimenti. Non è un caso che l’Eden, arcaica manifestazione di piaceri e delizie, non sia altro che un giardino abbondante di fiori e di frutti.

Come si ottiene l’equilibrio in un giardino? Ad esempio creando delle ripetizioni e dei ritmi. Preferendo popolazioni di piante a singoli individui sparsi. E anche disponendo i gruppi di specie in base alla loro altezza al fine di occupare tutte le nicchie biologiche. L’arredamento dovrà avere essere inserito in un ambiente vegetale coerente. Si dovranno inoltre creare punti focali capaci di richiamare l’attenzione, costituiti da piante percepite come particolarmente importanti oppure elementi di arredo.

Inglesi e olandesi sono fra i più bravi paesaggisti e garden designer al mondo. Molte piante utilizzate nelle loro estati fresche, nella nostra estate calda e secca semplicemente non funzionano. A causa del caldo entrano in una stasi vegetativa da cui difficilmente si riprendono.

Nella nostra estate dominano i colori caldi e dorati della vegetazione in riposo. D’altro canto sognare un giardino sempre fiorito è possibile, la tavolozza pittorica che, in termini di piante, è a disposizione di un giardiniere paesaggista mediterraneo è grandissima.

Il colore degli hyacinthoides diventa magnetico da guardare nella luce della primavera mediterranea

Andremo ora a dare uno sguardo a ciò che la natura ci offre, iniziando dalle zone a clima mediterraneo.

Un esempio di stile: i giardini mediterranei

Nel clima mediterraneo le piante hanno sperimentato differenti adattamenti fisiologici per resistere all’aridità estiva. Questa sperimentazione ha plasmato una delle flore più belle e colorate del mondo.

Piante che offrono la possibilità di realizzare giardini e prati senza irrigazione e che ampliano a dismisura le possibilità dei paesaggisti e dei planting designer mediterranei.

A questa diversità della flora mediterranea si affiancano le flore di altre quattro zone a clima tipicamente mediterraneo. Se queste zone del mondoi ora faremo un breve volo.

Il Mare Mediterraneo

Nel mare mediterraneo domina la macchia mediterranea, nella quale crescono qui piante come il mirto, il lentisco e l’elicriso. Piante che portano nelle nostre case i profumi autentici dell’estate mediterranea.

La regione del Capo in Africa

Nella regione del capo in Africa la vegetazione locale chiamata fynbos contribuisce a creare dei paesaggi definiti patrimonio mondiale dell’umanità. Piante tipiche sono fra le altre varie specie di gerani colorati, di protee, di gazanie e di eriche.

La California costiera

La vegetazione cespugliosa della California costiera prende il nome di chaparral. In particolare il ceanothus dai fiori blu, la salvia bianca o il Mimulus aurantiacus sono fra le piante più belle e famose di questa regione.

Il Cile centrale

Questa zona del Cile presenta catene collinari chiuse ad est dalla catena andina, aperte ad ovest verso il pacifico e protese a nord verso l’Amazzonia. Proprio qui nasce una comunità vegetale definita matorral. Curiosa la presenza di vari cactus che emergono come colonne solitarie fra i cespugli a foglie strette.

La costa sud-occidentale dell’Australia

Nel sud ovest dell’Australia si può rimanere incantati per ore guardando piante come l’Hakea victoria dalle foglie arancioni o l’Eucalytus macrocarpa. Quest’ultimo un eucalipto nano il cui fiore è chiamato dai nativi rosa dell’ovest.

Fuori dal mediterraneo?

In un giardino mediterraneo asciutto c’è da sposare l’idea di un giardino fiorito a primavera, e in estate ricco dei toni dorati o sericei della vegetazione in riposo. Con un terreno e umido e fertile, oppure lavorato in modo da trattenere l’acqua, ci si può orientare verso un giardino dall’aspetto più fresco e verde.

L’acqua a disposizione aggiunge molte possibilità e permette di l’utilizzo di altre tipologie di piante ornamentali, da frutteto o da orto. Accanto a moltissime piante native, si possono così utilizzare e adattare specie altrettanto belle provenienti da altre flore del mondo.

Pensiamo alle zone montuose tropicali e fresche dell’Himalaya orientale, fra la Birmania, il Bhutan, l’India, il Nepal e la Cina. Questa regione del mondo possiede moltissime specie da clima temperato perché in passato è stata toccata solo marginalmente dalle glaciazioni. Ospita così moltissime delle nostre piante coltivate più belle, come gardenie, hoya, nandine, loropetalum, camelie e rododendri.

Un angolo di giardino di ispirazione orientale. Con un tunnel rosso che verrà ricoperto da un glicine.

Queste piante trovano proprio al nord condizioni di crescita migliori di quanto ne possano trovare scendendo nell’Italia centrale. In città come Milano ad esempio, condizioni particolari come il calore generato dalla città, la protezione dei muri e l’umidità atmosferica, consentono di coltivare piante spesso ritenute impensabili negli anni passati.

Progettazione giardini Milano e Roma. Garden design di un'aiuola. Paesaggista Danilo Bitetti - Daniele Proietti. Ornus
Una composizione di piante perenni, arbusti e rocce. Giardino senza irrigazione.

Ci sono poi molte piante tropicali e subtropicali, che trovano, ad esempio, condizioni ideali di crescita nelle aree più riparate di Roma.

Progettazione giardini Milano e Roma. Aiuola con piante colorate. Paesaggista Danilo Bitetti. Ornus
Un aiuola con piante dal fogliame colorato.

Un progetto tiene conto della manutenzione

Guardando le immagini dei giardini più belli presenti sulle riviste di design vediamo aiuole e bordi misti sempre fioriti. E spesso si desidera avere anche per se tali realizzazioni. Ognuno di quei giardini vive perché ha alle spalle delle esigenze di manutenzione.

Così se vogliamo un giardino che negli anni risulti facilmente gestibile ed economicamente sostenibile, esso va progettato sin dall’inizio con consapevolezza tecnica. Come fare?

Se guardiamo ad un giardino vediamo spesso la presenza di siepi tenute in forma topiaria. Dunque perché non ridurre la manutenzione scegliendo piante in grado di adattarsi a forme di potatura più libere?

Sotto gli alberi o gli arbusti osserviamo spesso spazi vuoti che si riempiono di erbe non volute, nonostante tutte le precauzioni prese. E allora perché non ricoprire di piante il suolo per tenere a bada l’erba spontanea?

Realizzare un giardino a bassa manutenzione da noi, come dovunque, significa assecondare il più possibile i ritmi della natura. Quando vi è una comunità di piante equilibrata, che si muove in sinfonia, non c’è più l’esigenza di intervenire sulla singola pianta. Si può agire una sola volta sull’intera comunità di piante. Ad esempio con un unico taglio a fine inverno.

Bisogna inoltre comprendere che nelle zone mediterranee, con alcune eccezioni, il prato inglese andrebbe quando possibile limitato. Questo perché enormemente dispendioso per la comunità in termini di manutenzione e di acqua utilizzata. Preferendo altre tipologie di prato meno bisognose d’acqua e di tagli.

Un giardino a bassa manutenzione è più etico per l’ambiente e richiede sicuramente un numero minori di interventi nel tempo. Al tempo stesso non è necessariamente più economico a priori da gestire, in quanto gli interventi che richiede dovranno essere di alta qualità al fine di riuscire a mantenere in equilibro il giardino.

Giardino in stile naturalistico
La vegetazione apparentemente lasciata a se stessa impedisce la crescita delle erbe indesiderate

Ancora prima di iniziare un progetto è importante quindi capire quanto la persona che desidera quel giardino sia disposta a investire negli anni in termini di risorse e impegno nel tempo. Considerando anche gli obiettivi in termini di qualità in relazione alla casa.

Garden design anche per uffici e aziende

In questi anni in città come Milano, Londra o Berlino i giardini aziendali sono sempre più presenti, calpestati e amati.

Negli uffici e nelle grandi aziende, ovunque si è scoperto come il verde migliori la produttività e il benessere generale.

Il garden design rafforza inoltre il valore percepito di un brand e può dunque costituire una spesa detraibile.

Realizzazione campi da Paddle a Milano e Roma.
Campo da paddle. Realizziamo anche campi da gioco per vari sport e prati in erba sintetica.

Clicca qui per scoprire la nostra pagina dedicata alla progettazione giardini. E qui per i contatti di Ornus. Puoi richiederci un preventivo gratuito e personalizzato.

Se sei interessato a progettare un terrazzo a Roma vai nella nostra pagina: Progettazione terrazzi

Se sei interessato a conoscere le fasi del lavoro vai su: Come lavoriamo.

Desideri fare un giardino? Contattaci per un preventivo gratuito.

Problemi con fitopatie e malattie delle piante? Scegli il partner fidato di Ornus: Crocea Cura delle piante.

Open chat
1
Benvenuto in Ornus. Se vuoi richiedere un preventivo ti informiamo che accettiamo richieste unicamente tramite mail, nelle modalità riportate alla pagina Contatti del sito.
Come possiamo aiutarti?
Can we help you?