Progettazione giardini

Progettazione giardini a Roma

Fare un giardino: dal progetto alla realizzazione.

Nella progettazione giardini la scelta delle piante, dei materiali e degli elementi di arredo sono dettate da una visione professionale e creativa. Ogni progetto deve tenere conto del gusto e delle esigenze del cliente, e delle condizioni ideali per la vita delle piante. Fare un giardino significa anche considerare la casa e il paesaggio circostante, soprattutto in una città come Roma, ricca di storia e di residenze prestigiose.

In questo giardino si possono notare le aree di rispetto lasciate sotto i grandi alberi. In linea con i dettami dell’arboricoltura contemporanea.

La nostra passione per la natura si manifesta nella ricerca di un giardinaggio teso al raggiungimento dell’equilibrio originario e senza tempo fra natura e uomo. Realizzare un giardino moderno significa oggi migliorare i luoghi in cui viviamo e lavoriamo, connettersi con la natura e socializzare con le altre persone.

Il giardino cambia la casa. Un angolo di relax all’ombra dei bamboo.

Perché un progetto per il giardino?

Il giardino è una parte di casa, ci serve per stare bene. Il giardino riflette il rapporto che abbiamo noi con il mondo, ed è ciò che riveliamo agli altri di noi.

Il giardiniere paesaggista e l’architetto del paesaggio hanno per loro formazione la capacità di leggere ogni luogo da prospettive diverse e complesse. Andando oltre il concetto di design, per progettare e realizzare il giardino più adatto alle tue esigenze.

Proporre una pianta non è mai un gesto casuale. Si pensi che anche piante comuni come il glicine, la bounganville o l’edera si diversificano in centinaia di specie, varietà e colorazioni diverse. E raramente le varietà più pregiate sono disponibili nei vivai.

La complessità stessa degli stili e degli approcci del garden design contemporaneo si riflette nell’offerta di arredo da giardino proposta dal mercato dell’arredamento outdoor.

L’architetto del verde crea una selezione di piante che devono trovarsi bene per essere belle e rispondere alla sensibilità delle persone. Egli prendendo delle decisioni sull’arredamento, crea una scenografia a misura di un luogo e di un cliente specifico.

Solo il giardiniere specializzato nella progettazione ha metodo e conoscenze per porsi come general manager fra tutte le figure professionali coinvolte nella fase realizzativa di un progetto o nella ristrutturazione di un giardino. Ed è per questo che la Ornus coordina giardinieri, fabbri, falegnami, parquettisti, idraulici, arredatori, elettricisti e ingegneri.

Giardino con piscina in un abitazione di lusso.

Giardini di design e contemporaneità.

A Roma un dato incontrovertibile è quello che la progettazione di quasi tutti i giardini e di quasi tutte le aiuole è stata pensata senza l’ausilio di un giardiniere che abbia una formazione accademica che comprenda l’architettura e la botanica. Meno che mai i nostri giardinieri hanno esperienze di respiro internazionale.

In Italia ci sono molti vantaggi nell’avere scuole di eccellenza per l’architettura di esterni e per il landscape design, università e vivai importanti. Nel nostro paese vi sono alcuni degli architetti del verde e dei paesaggisti più bravi d’Europa. A Roma, nella vita di tutti i giorni, la cultura del giardino è rimasta però ferma a regole di composizione e consuetudini risalenti agli ultimi venti anni del secolo scorso.

Realizzare un giardino contemporaneo significa non solamente prestare attenzione alla “pulizia delle linee” e all’eleganza dell’arredamento. Il mondo oggi corre frenetico e spesso i clienti hanno bisogno che la manutenzione sia ridotta al minimo.

In questo contesto, ad esempio, le strutture di piante perenni adatte al giardino naturale mediterraneo sono utilizzate pochissimo. Le essenze adatte a tale tipo di realizzazione persino fuori dal circuito della grande distribuzione commerciale. Poco utilizzato è allo stesso tempo anche il prato pronto fatto con essenze xerofite mediterranee, cioè adatte a vivere in condizioni di secco. L’utilizzo di questa tipologia di piante consentirebbe di avere un notevole risparmio sull’acqua consumata per l’irrigazione e dunque benefici per l’ambiente.

Le piante mediterranee sono perfette per questo scopo, essendo esse naturalmente abituate ad un’estate arida. E nel mondo abbiamo almeno cinque climi mediterranei nei quali trovare ispirazione per le consociazioni fra piante.

  1. Il Mare Mediterraneo, dove domina la macchia mediterranea. Piante come ad esempio il mirto, il timo o la lavanda, sono in grado di portare nelle nostre case i colori e i profumi autentici dell’estate mediterranea.
  2. La regione del Capo in Africa, dove la vegetazione mediterranea locale chiamata fynbos contribuisce a creare dei paesaggi definiti patrimonio mondiale dell’umanità. Piante tipiche di qui sono fra le altre varie specie di geranio colorato, di protea e di erica.
  3. La California costiera con la sua vegetazione cespugliosa che prende il nome di Chaparral. Il ceanothus dai fiori blu o il mimulus aurantiacus giallo sono fra le piante più belle e famose di questa regione.
  4. Il Cile centrale con le sue distese collinari chiuse ad est dalle Ande e aperte ad ovest vero il pacifico. Qui nasce una comunità vegetale definita matorral. Curiosa la presenza di vari cactus endemici come il Trichocereus chiloensis, che emergono come colonne solitarie fra i cespugli a foglie strette.
  5. La costa sud-occidentale dell’Australia. In questo continente milioni di anni di isolamento geografico hanno permesso lo sviluppo di una flora peculiare e diversa da quella di tutto il resto del pianeta. Fra le piante citiamo ad esempio l’Hakea victoria dalle foglie arancioni o l’Eucalytus macrocarpa, un eucalipto nano il cui fiore viene chiamato rosa dell’ovest.

Naturalmente diverse altre zone floristiche del mondo offrono scenari altrettanto unici. Si pensi ad esempio alle zone montuose tropicali dell’Himalaya orientale, fra la Birmania, il Bhutan, l’India, il Nepada e la Cina dove vengono moltissime delle nostre piante coltivate, come felci, gardenie, camelie e rododendri.

Nel 2020 il fenomeno Greta Thunberg e il coronavirus con l’emergenza Covid-19, hanno inoltre ribadito l’importanza delle tematiche ambientali. Il giardino contemporaneo è senz’altro un giardino che rispetta l’ambiente.

Una composizione di piante perenni, arbusti e rocce. Giardino senza irrigazione.
prima e il dopo – giardino giapponese
prima e dopo – vialetto in travertino

Fare il giardino, affidarsi alla giusta azienda.

Avvalersi di un’azienda specializzata e referenziata per fare il giardino della propria casa o della propria azienda, non può che essere una garanzia di riuscita. Significa conferire ai giardini un taglio contemporaneo e ottenere nel tempo molti vantaggi. Sicuramente si eviterà dover ristrutturare il giardino a breve termine. E inoltre si ottiene un’assicurazione sulla durata e sulla sicurezza degli impianti e un risparmio sui costi di gestione complessivi del giardino.

Giardino naturale
Un giardino naturale in stile tropicale.
Un aiuola con piante dal fogliame colorato.

Chi esegue e realizza il progetto?

I progetti vengono eseguiti e realizzati insieme a un team di professionisti e consulenti capitanati da Daniele. Egli grazie a una conoscenza approfondita delle piante e del paesaggio, è in grado di coniugare piante e arredamento per giardini ad ogni tipo di ambiente e spazio.

Questo approccio consente a chi lo desideri la personalizzazione di un progetto di giardino verticale o all’italiana, giapponese o zen, tropicale o mediterraneo, naturale o new dutch wave in linea con gli spazi di cui si dispone.

“In ogni giardino ci sono sempre delle preesistenze, delle piante o dei manufatti, un sentiero fra l’erba. Queste cose qui costituiscono sempre il punto di partenza da cui iniziare la progettazione. Forse solo nel caso delle nuove costruzioni un giardino si inizia veramente da zero.

La cosa più importante per me è immaginare quali piante possano crescere bene in un determinato spazio. Le piante per essere belle devono avere le condizioni giuste. Ce ne sono ad esempio alcune, come gli anemoni, che in natura vivono esclusivamente sotto gli alberi caducifoglie, ed è bello assecondare le loro caratteristiche naturali.

Gli errori però sono parte integrante di questo mestiere e alcune piante scelte potrebbero non trovarsi bene. Quando si lavora non esiste esperienza o persona da cui non si possa imparare.”

(D. P.)

Arredo e accessori

Gli elementi che utilizziamo e che sono più richiesti nell’arredo dei giardini residenziali sono i vasi per le piante, i tavoli e le sedie, le panchine, i dondoli, le fontane, gli ombrelloni, i gazebi e le pergole. Le piscine e i laghetti. Poi ci sono i barbecue e i forni per cuocere la pizza.

Le aziende invece richiedono spesso giardini di rappresentanza e loghi aziendali realizzati con siepi e strutture metalliche.

Realizziamo coperture per suolo, come vialetti e pavimentazioni in legno, pietra, pastellone o breccia. E naturalmente prato pronto.

Siamo rivenditori diretti di alcuni dei migliori brand italiani specializzati in arredamento di design per giardini. Proprio per questo riusciamo a offrire prezzi realmente competitivi.

Un giardino arredato è soprattutto un giardino confortevole.
Campo da paddle. Realizziamo anche campi da gioco per vari sport e prati in erba sintetica.

Visita la nostra pagina dedicata all’arredo giardino.

Luci per il giardino

Visita la nostra pagina chiamata: illuminazione.

Se sei interessato a progettare e realizzare un terrazzo a Roma vai nella nostra pagina dedicata: Progettazione terrazzi

Se sei interessato a conoscere le varie fasi del lavoro vai su: Come lavoriamo.

Desideri realizzare il tuo giardino? Contattaci per ottenere un preventivo gratuito.

Open chat
1
Benvenuto in Ornus.
Come possiamo aiutarti?
Can we help you?
Powered by